Piacenza

Il console Yah Hualomg incontra Dosi:
“Piacenza-Cina, amicizia sempre più forte”

22 novembre 2012

“Piacenza e la Cina sono ancora più vicini”. Il console generale aggiunto cinese in Italia Yan Hualong è stato ricevuto questo pomeriggio in municipio dal sindaco Paolo Dosi. Una visita legata al caso scoppiato dopo la morte di Gianna Casella, che inizialmente gli inquirenti ipotizzavano collegata a un pranzo consumato dalla cantante piacentina in un ristorante orientale della nostra città. Le successive analisi hanno escluso ogni tipo di collegamento. “Il fatto ha avuto molta risonanza in tutta Italia e non ha fatto bene agli imprenditori cinesi del settore – ha detto il diplomatico – ma alla fine la verità è stata ristabilita e di questo dobbiamo dire grazie alle autorità di Piacenza, che si sono mosse con serietà e tempestività. Ci sentiamo ancora più vicini a questa città che ospita tanti nostri connazionali e siamo certi che il rapporto continuerà a essere ottimo. Ovviamente voglio manifestare alla famiglia di Gianna Casella tutta la nostra vicinanza: ha colpito molto anche noi quanto accaduto”.
Sindaco e console hanno fatto visita proprio al City Wok, per incontrare i proprietari. “La comunità cinese – ha detto Dosi – è una presenza laboriosa e silenziosa a Piacenza, le relazioni non solo istituzionali sono sempre state positive e continueranno a esserlo. Anche perché ci sono tante nostre imprese che operano in Cina con successo e altre che si apprestano a farlo: ho chiesto al console di starci ancora più vicini per dare agli imprenditori piacentini ulteriori opportunità di lavoro e sviluppo”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Economia e Politica Piacenza

NOTIZIE CORRELATE