Automobilista pirata accusato di omicidio colposo. Lui nega

20 Febbraio 2013

Borgotrebbia, fiori sul luogo dell’incidente

E’ stato rintracciato il conducente pirata che martedì sera ha investito e ucciso una donna che stava camminando sul ciglio della strada a Borgotrebbia. Le indagini dopo l’incidente si sono concentrate nella zona. La Polizia municipale era sulle tracce dell’uomo grazie all’acquisizione del filmato di una telecamera privata che aveva ripreso il veicolo prima dell’urto. L’uomo è un piacentino di 75 anni, P.B. le iniziali, residente in città. È accusato di omicidio colposo e omissione di soccorso. La Fiat Panda con cui è stata investita la donna in via Trebbia è stata ritrovata nel garage dell’anziano con ammaccature sul lato destro della parte anteriore e il parabrezza sfondato con tracce di capelli che potrebbero appartenere alla vittima. È stato il figlio dell’uomo a contattare le forze dell’ordine dopo aver visto il padre rientrare a casa ieri sera in stato di shock. L’uomo nega ogni responsabilità e dice di non aver avuto incidenti. La Polizia municipale non ha rilevato segni di frenata sull’asfalto. La vittima, Saada Bachra di 55 anni residente a Borgotrebbia, era vedova e lascia una figlia ancora minorenne che vive in Marocco. La donna non stava attraversando la strada come ipotizzato inizialmente ma stava camminando su una banchina riservata ai pedoni. L’incidente ha sollevato numerose polemiche fra i residenti della zona. “Doveva scapparci il morto” hanno chiosato alcuni cittadini riferendosi al fatto che da anni chiedono la realizzazione dei marciapiedi e l’istituzione del senso unico. Inoltre le auto, incuranti del limite di velocità di 30Km/ora, sfrecciano a velocità sostenuta.

AGGIORNAMENTO DELLE 11.30 – Ormai braccato l’automobilista pirata che ieri sera ha investito e ucciso Saada Bachra, una donna di 55 anni, mentre attraversava la strada in via Trebbia. Si tratta di un pensionato piacentino. L’uomo, invece di soccorrere la vittima, è fuggito. La Polizia municipale lo avrebbe individuato pochi minuti fa grazie alla segnalazione di un famigliare dell’uomo. Accertamenti sono in corso su una Panda grigia di cui l’uomo è proprietario, la stessa descritta dai testimoni che hanno assistito all’incidente.

AGGIORNAMENTO DELLE 10.15 – La polizia Municipale è sulle tracce dell’automobilista che ieri sera, al volante di una Fiat Panda grigia, ha investito Saada Bachra 55 anni di origini marocchine, mentre la donna stava attraversando la strada in via Trebbia e l’ha lasciata sul ciglio della strada senza soccorrerla e dandosi alla fuga. La donna è morta poco dopo in ospedale. Grazie alle testimonianze raccolte gli agenti avrebbero ormai individuato il conducente pirata. Si tratterebbe di un uomo. La vittima abitava a pochi metri dal luogo della tragedia, aveva vissuto per anni a Borgonovo dove aveva sposato un piacentino scomparso qualche tempo fa. Stava attraversando la strada in via Trebbia all’altezza di via del Poligono quando è stata falciata dall’auto. Alcuni testimoni, a bordo di una vettura che viaggiava dietro la Panda, hanno raccontato che l’impatto è stato violento. L’auto ha travolto la donna che ha battuto la testa sull’asfalto, il conducente invece di fermarsi a prestare soccorso si è allontanato a tutta velocità imboccando il cavalcavia dell’Aguzzafame. Gli occupanti dell’altra auto si sono fermati e hanno chiamato i soccorsi, purtroppo la donna è spirata mezz’ora dopo l’incidente al pronto soccorso dell’ospedale di Piacenza. La rabbia dei residenti della zona non si è fatta attendere. Da anni si lamentano per l’alta velocità con cui le auto attraversano la frazione incuranti del limite di velocità di 30 km/ora. Oltre a questo, i cittadini chiedono la realizzazione dei marciapiedi e l’istituzione del senso unico.

MARTEDì 19 FEBBRAIO
AGGIORNAMENTO DELLE 20.30
Borgotrebbia, è morta la donna falciata dall’auto pirata
Non ce l’ha fatta la donna investita a Borgotrebbia: troppo gravi le ferite riportate nell’impatto con l’auto pirata che l’ha investita e con l’asfalto su cui è stata scaraventata. Saada Bachra, cinquantacinquenne, una marocchina rimasta vedova di un italiano, è morta in ospedale, nonostante i tentativi dei medici di rianimarla.

NOTIZIA DELLE 19.45
Borgotrebbia, donna falciata da auto pirata: è grave
Un donna è stata investita da un auto pirata in via Trebbia mentre attraversava la strada vicino al cavalcavia dell’Aguzzafame: le sue condizioni appaiono serie, sul posto le ambulanze del 118 e la polizia municipale. In corso i rilievi per verificare l’accaduto e cercare di individuare la vettura che ha travolto la donna per poi fuggire: si tratterebbe, secondo alcuni testimoni, di una Fiat Panda di colore grigio che ha preso la direzione di Camposanto vecchio. La donna investita sarebbe un’anziana residente a Borgotrebbia, che ha battuto violentemente il capo a terra dopo essere stata travolta.

;

Borgotrebbia, il luogo dell’incidente

© Copyright 2021 Editoriale Libertà