Lutto in casa Squeri. Morta la moglie dell’ex assessore Alberto. Donati gli organi

28 Febbraio 2013

Renata Signaroldi

E’ scomparsa all’età di 55 anni Renata Signaroldi, moglie di Alberto Squeri. A stroncarla un’emorragia celebrale che l’ha colpita mentre ieri pomeriggio tornava dal lavoro in bicicletta. Una morte improvvisa e tragica avvenuta mentre il marito era a Dubai per motivi di lavoro. Alberto Squeri è rientrato questa mattina per vederla e abbracciarla l’ultima volta prima di procedere all’espianto degli organi. Un gesto generoso e altruistico da parte della famiglia che potrà ridare speranza ad altre persone malate. Renata Signaroldi lascia quattro figli che ha allevato e cresciuto con amore e totale dedizione. Era una persona  riservata ma che, con la sua presenza discreta, ha saputo incoraggiare e sostenere il marito anche durante la carriera politica piacentina. La notizia ha destato cordoglio, il presidente della Provincia Massimo Trespidi ha inviato pubblicamente le condoglianze alla famiglia Squeri. “Con grande dolore – ha scritto Trespidi – ho accolto la notizia della scomparsa di Renata Signaroldi, moglie dell’ex assessore del Comune di Piacenza Alberto Squeri e cognata dell’ex presidente della Provincia Dario Squeri. Un lutto che lascia un grande vuoto”.  Anche il sindaco Paolo Dosi ha voluto esprimere il proprio cordoglio:  “Anche a nome della Giunta e del Consiglio comunale – commenta Dosi – voglio esprimere tutta la mia commozione e il mio affetto ad Alberto. Il dramma che l’ha colpito ci rende partecipi e vicini anche ai figli e ai familiari, in questo momento in cui il dolore è una ferita estremamente profonda”.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà