Gragnano, Steriltom offrirà 15mila euro all’anno ad asilo e scuola materna

21 Aprile 2021

Drastica riduzione di bambini iscritti e spese aggiuntive dovute alla pandemia: così la “tempesta” di Covid-19 ha quasi rischiato di cancellare l’asilo nido e la scuola materna parrocchiale “San Giovanni Battista” di Casaliggio dopo oltre novant’anni di attività. Ora, inaspettatamente, l’aiuto provvidenziale arriva dalla stessa frazione di Gragnano: l’azienda Steriltom, una delle più importanti nella trasformazione del pomodoro, si farà carico di una parte delle spese, donando 15mila euro all’anno fino al 2023 e garantendo così una frequenza completamente gratuita per almeno due bambini. A beneficiarne potrebbero essere in primis i dipendenti dell’azienda, in una forma sperimentale di welfare aziendale.

L’intesa è stata firmata ufficialmente nella sala del consiglio comunale dal parroco di Casaliggio don Artemio Bonzanini con i rappresentanti della Steriltom – i fratelli Dario e Alberto Squeri – e il sindaco di Gragnano Patrizia Calza. Secondo l’accordo, l’azienda di Casaliggio offrirà ogni anno 15mila euro alla scuola paritaria per i prossimi tre anni, con la possibilità di prolungare l’accordo. La somma servirà a coprire due intere rette annuali (per il nido e la materna, oppure entrambe per il nido). L’idea è di aiutare in primis i dipendenti della Steriltom o delle aziende collaboratrici che hanno figli piccoli e abitano in zona, regalando loro una frequenza gratuita; in alternativa, la somma sarà utilizzata dalla parrocchia per scontare le rette alle famiglie in difficoltà economica o per far fronte alle varie spese.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà