Piacenza

Ferì un agente dopo il colpo al bancomat, sconterà 2 anni e mezzo

14 marzo 2013

I soccorsi all’agente ferito: era il 12 novembre 2012

Inseriva una speciale “forchetta” blocca banconote nello sportello, attendeva che qualcuno si recasse ad effettuare un prelievo e tornava per intascare i soldi del malcapitato che il bancomat non aveva erogato. Ma una volta vistosi scoperto, aveva tentato la fuga malmenando un ispettore di polizia che lo aveva bloccato. E’ finita con una condanna a due anni e mezzo di reclusione, letta oggi dal giudice Gianandrea Bussi, la vicenda che aveva visto protagonista un trentaquattrenne romeno, da anni residente all’estero, che nel novembre scorso aveva preso di mira vari bancomat della nostra città: gli agenti della questura lo avevano identificato grazie alle telecamere di sorveglianza di una banca e un ispettore fuori servizio si era imbattuto nel malvivente proprio mentre stava portando a termine il colpo in un istituto di via Genova. L’agente aveva fermato l’uomo, che reagì con spropositata violenza, procurando al poliziotto la rottura della tibia e 60 giorni di prognosi. Il trentaquattrenne fu arrestato per rapina impropria, lesioni aggravate e resistenza a pubblico ufficiale, oggi la condanna a due anni e sei mesi di carcere.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE