Provincia

Assalto al bancomat di S.Nicolò: arrestato un altro componente del commando

23 luglio 2014

20140723-192740.jpg

Un secondo componente del “commando” che il 22 marzo scorso assaltò lo sportello bancomat della Monte Parma di San Nicolò, e che si rese protagonista di una incredibile fuga in autostrada, con tanto di sfondamento di un posto di blocco, è stato arrestato nel ravennate.

Si tratta di un bolognese di 35 anni, già sotto sorveglianza speciale, bloccato venerdì scorso dai carabinieri di Modena. All’uomo si è arrivati anche grazie agli accertamenti compiuti dai Ris di Parma.

Il colpo fruttò alla banda 21mila euro. Subito dopo l’assalto, partì un furioso inseguimento in autostrada. Il gruppo di malviventi, a bordo di tre potenti auto con targhe false, fuggì in direzione Bologna. Una delle tre vetture, un’Audi A6, giunta al casello di Borgo Panigale, alla vista del posto di blocco, procedette con un’inversione di marcia. Dopo aver percorso un lungo tratto di autostrada in senso contrario, a Modena, i malviventi sfondarono la barriera trovando un ulteriore posto di blocco interforze. Il conducente dell’auto tentò di investire due carabinieri e riuscì a fuggire sino alla rotonda di S.Donnino a Modena. Qui, soltanto uno degli occupanti del mezzo venne arrestato, un 40enne bolognese, mentre gli altri si diedero alla fuga nelle campagne.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE