Bocce: Maurizio Mussini vince il GP Fontanella di S.Nicolò

28 Maggio 2013

Giocate spettacolari e grande agonismo hanno caratterizzato le finali del 1° Gran Premio Bocciofila Fontanella, gara regionale individuale per le categorie A1/A-B-C-D organizzata dalla Società di San Nicolò. Dopo le fasi eliminatorie andate in scena, oltre che sulle corsie della società ospitante (categoria A), anche al Comunale di Piacenza (cat. B), a Podenzano (cat. C) e a Borgonovo (cat. C-D) con oltre cinquecento agonisti in gara provenienti da tutto il Nord Italia, i sessantuno finalisti si sono confrontati per conquistare l’ambito trofeo al bocciodromo di San Nicolò davanti ad un pubblico particolarmente numeroso.
Ad inaugurare con il proprio nome l’albo d’oro del Gran Premio Fontanella è stato l’esperto Maurizio Mussini, portacolori della società Brescia Bocce. Già nei trentaduesimi di finale lo scontro tra Mussini ed il bravissimo piacentino dell’OMI, Luca Sprega, ha offerto una qualità di gioco eccelsa e, sull’11-11 Sprega ha avuto la possibilità di chiudere il match ma la bocciata sul bersaglio tra il pallino e la boccia di Mussini ha provocato la fuoriuscita dalla corsia del pallino e la conseguente ripetizione della giocata che ha portato al passaggio del turno il futuro vincitore.
Nei sedicesimi di finale Mussini si è confrontato con Brandoli del Casalgrande di Reggio Emilia e la qualità di gioco del bresciano ha fatto la differenza. Negli ottavi Mussini non ha dato scampo al fortissimo trevigiano del Monastier, Pasquale D’Alterio, costretto ad arrendersi alla bravura dell’avversario. Nei quarti Enzo Cigarini del Casalgrande (Reggio Emilia) ha tentato, grazie anche alla sua precisione nell’accosto, di contrastare il passo di Mussini che è però riuscito ad imporsi con maestria e colpi da campione. In semifinale Mussini si è poi confrontato con il padrone di casa della Fontanella, Roberto Manghi in un incontro perfetto da parte di Mussini che ha sfoderato colpi da vero fuoriclasse. Finale a senso unico, invece, nella quale il bravissimo parmense della Traversetolese, Silvio Grazioli, ha continuato nella sua buonissima prestazione nell’accosto che ha contraddistinto tutta la sua eccellente gara, partendo dalla cat. D, ma nulla ha potuto contro un monumentale Mussini. Per Grazioli, quindi, una meritata piazza d’onore, terzo posto finale per Manghi e quarto per Ziglioli; quinto posto per Enzo Cigarini del Casalgrande, per il giovane vogherese del Fontana Piero, Fausto Franchini, per il cremonese del CRAL Aziende Sanitarie Cremonesi, Angelo Pliti, e per l’altro giovanissimo promettente Alessandro Ricci della Pavullese di Modena.
Eccellente l’organizzazione della manifestazione da parte della Bocciofila Fontanella così come la direzione di Gara di Giorgio Stanga di Parma che ha diretto con la collaborazione del piacentino Francesco Girometta.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà