Cala la produzione di rifiuti, sale la differenziata: Piacenza quarta in regione

05 Luglio 2013

Rifiuti in una via di Piacenza

La Regione ha reso nota l’anteprima dei risultati del rapporto Arpa 2012: cala la produzione pro capite di rifiuti urbani in Emilia Romagna, mentre aumenta la percentuale di raccolta differenziata.
Per quanto riguarda le province, quella di Piacenza si colloca al quarto posto regionale con una produzione pro capite di 630 chilogrammi per abitante, 27 in meno rispetto al 2011 e un calo percentuale del 4,1%, mentre nel capoluogo la produzione pro capite è di 694 chilogrammi per abitante..
Al calo della produzione di rifiuti urbani in Regione si aggiunge anche la crescita della raccolta differenziata. Fra le province, anche in questo caso Piacenza conquista il quarto posto, con una percentuale di raccolta differenziata del 56,7% (+1,3% rispetto al 2011). In testa alla classifica si colloca Parma col 60,8%, seguita da Reggio Emilia (60,5%) e Rimini (58,7%).
Sempre secondo l’anticipazione Arpa, il 24% della raccolta differenziata in provincia di Piacenza avviene col metodo del “porta a porta” (dato identico al 2011), il 38% con la differenziata stradale (+1% rispetto al 2011), il 28% con quella presso i centri di raccolta (-2%) e il 9% con altri servizi (nessuna variazione rispetto al 2011).
In città la percentuale di raccolta differenziata si attesta al 55,4%: il 18% avviene col “porta a porta” (+2% rispetto al 2011), il 31% con la raccolta differenziata stradale (+2%), il 39% con la differenziata presso i centri di raccolta (-3%) e l’11% con la differenziata con altri servizi di raccolta (-2%).

Dati rifiuti Arpa 2012 – Piacenza

© Copyright 2021 Editoriale Libertà