Evade gli arresti domiciliari. Giovane viene rinchiusa alle Novate

09 Luglio 2013

La corte di appello di Bologna ha spiccato un mandato di arresto per una ragazza ucraina di 26 anni, che era agli arresti domiciliari per un giro di traffico d’armi in Romania. I carabinieri nei giorni scorsi avevano effettuato un controllo e non l’avevano trovata in casa e non rispondeva neppure al cellulare. La donna ha sempre negato di essersi allontanata, ma i militari hanno confermato la segnalazione e i giudici hanno emesso la nuova custodia cautelare. I carabinieri di Piacenza hanno quindi portato la giovane nel carcere delle Novate.

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà