Pulcheria, l’anti-diva Elisabetta Pozzi stasera ai Teatini con Giovanna d’Arco

13 novembre 2013

Elisabetta Pozzi

La mente delle donne torna questa sera alle 21 alla Sala dei Teatini, con Elisabetta Pozzi in Giovanna d’Arco.

Quattro premi Ubu, David di Donatello, premio Duse, sodalizi artistici con i più importanti nomi del panorama teatrale (da Squarzina a Lavia, da Albertazzi a Stein) sembrano non aver intaccato la semplicità e la freschezza con cui Elisabetta Pozzi si accosta al teatro, desiderosa di affrontare sfide sempre nuove.

In esclusiva per Pulcheria, Elisabetta Pozzi, l’anti-diva, ci accompagna per mano alla scoperta di un “personaggio anomalo, una santa con la spada in mano, una poesia in azione, una creatura di eccezionale e totale maturità”, Giovanna d’Arco, che unisce in sé caratteri maschili e femminili, fascino e ambiguità, “una donna che scelse e pienamente fu”. Una storia raccontata in prima persona dalla stessa protagonista, tanto che pare d’esserle seduti accanto ad ascoltare. Un recital in cui la potenza evocativa delle musiche, firmate da Daniele D’Angelo, amplifica la parola, che è quella delle variazioni sul mito della Pulzella d’Orléean di Schiller, Shaw, Brecht, Anouilh, Claudel e di Maria Luisa Spaziani uno dei talenti letterari più preziosi del ‘900 italiano e musa del grande poeta Eugenio Montale. Una serata esclusiva e imperdibile di grande Teatro.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE