Piacenza

Associazione Bottigelli, altro “gol”.Cacia: “Con Gila nel Piace? Che gran coppia”

16 dicembre 2013

20131216-211811.jpg

Associazione William Bottigelli chiama, i campioni veri rispondono. C’erano anche Daniele Cacia e Alberto Gilardino, indimenticati calciatori del Piacenza, che calcano il palcoscenico della serie A tra le fila di Verona e Genoa, ad impreziosire la giornata iniziata nel pomeriggio al liceo San Benedetto. Sono state infatti consegnate, come tradizione, le borse di studio intitolate alla memoria di Michela Secondini, figlia dell’ex giocatore del Piace, Felice, prematuramente scomparsa a causa di una grave malattia. È stato Cristian Iudicello a meritare il riconoscimento e, soprattutto, a riceverlo dalle mani dei due bomber.
“Un giorno potremmo anche diventare la coppia d’attacco del Piacenza” dice Cacia tra il serio e il faceto indicando l’amico genoano che replica: “Perché no? Sperando che le realtà calcistiche piacentine possano diventare una soltanto in categorie che più competono ad una città dove ho lasciato il cuore”.
La giornata è proseguita in serata in un locale della Besurica dove, alla presenza di numerose autorità, è stata allestita un’asta benefica: maglie di campionissimi della serie A e prelibato tartufo bianco, i prodotti battuti. L’associazione Bottigelli devolverà il ricavato alla pediatria di Piacenza del primario Giuseppe Biasucci e all’identico reparto dell’ospedale di Verona. Un altro gol all’incrocio piazzato dall’associazione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Foto Gallery Piacenza Sport Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE