“Peregrinus”, ponte di amicizia tra le comunità colombaniane. Patto l’8 marzo

17 Febbraio 2014

bobbio

Prende piede Peregrinus, un progetto dinamico e ad ampio raggio che abbraccia il concetto di San Colombano come esempio di pellegrino che attraversando l’Europa promuove ed esporta nel suo cammino fede e valori. Il progetto è stato insignito della medaglia di rappresentanza del capo dello Stato Giorgio Napolitano il 22 marzo 2013 in occasione della partenza del primo viaggio da Bobbio: a un anno di distanza, l’8 marzo, in occasione dei mille anni della città di Bobbio, le istituzioni piacentine firmeranno proprio nella millenaria città l’atto costitutivo dell’associazione che legherà tra loro attraversando l’Europa i cammini di San Colombano, alla presenza delle autorità francesi e irlandesi. Oggi in Provincia sono state presentate le tappe del progetto, promosso dall’associazione culturale Green Butterflies (associazione culturale senza scopo di lucro che conta iscritti in Italia, Irlanda ed anche in Grecia, Spagna e Giappone) e dedicato al ponte culturale attraverso l’Europa, lungo il Cammino di San Colombano. Sono intervenuti l’assessore provinciale alla Cultura Maurizio Parma, il sindaco di Bobbio Marco Rossi, il sindaco di Vernasca Gianluigi Molinari, monsignor Piero Coletto segretario degli Amici di San Colombano di Bobbio, Roberta Giusto dell’associazione culturale Green Butterflies (scienze internazionali e diplomatiche), Manuela Bertoncini (architetto e presidente dell’associazione Culturale Green Butterflies) e Giulia Ferrari (Aziende Agricole piacentine abbracciano Peregrinus). “Sono tanti i progetti tra turismo, architettura, didattica, agricoltura – spiega la Bertoncini – coinvolti in Peregrinus: vogliamo promuovere i territori attraverso un turismo sostenibile, viaggi, workshop, convegni”.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà