Piacenza

Banda del grimaldello, decine di insospettabili erano informatori

17 ottobre 2014

Carabinieri (1)

I colpi della gang del grimaldello bulgaro erano destinati ad obiettivi importanti. Ad essere prese di mira erano quasi esclusivamente ville, appartamenti o ditte dove i ladri erano sicuri di trovare oggetti di grande valore. E proprio per mettere a segno furti destinati a ricchi bottini la banda si sarebbe servita di una fitta rete di informatori, spesso persone insospettabili. Gli appartamenti popolari sarebbero stati scartati da questa presunto sodalizio criminale, proprio grazie al fatto che la rete di informatori, lautamente pagata per le “dritte”, avrebbe consentito di colpire nei posti, nei modi e tempi giusti. Complessivamente sono stati nove gli arresti e diciannove le denunce, al vertice dell’organizzazione anche personaggi della vecchia “mala” piacentina. Le persone implicate nell’operazione, compiuta dai carabinieri, devono rispondere a vario titolo di associazione a delinquere finalizzata ai furti, ricettazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza Video Gallery

NOTIZIE CORRELATE