Anche una assoluzione

Banda del grimaldello bulgaro: pene dimezzate in Appello

16 novembre 2018

Pene dimezzate in appello per la cosiddetta banda del grimaldello bulgaro. Lo stesso pm Nicola Proto nel corso della sua requisitoria aveva sostanzialmente ridimensionato le pene per tutti gli imputati, uno dei quali è stato assolto. La sensibile diminuzione è dovuta al fatto che in Appello è caduta la pena di associazione a delinquere finalizzata al furto di cui erano accusati tre degli imputati. Sono invece rimaste a vario titolo le accuse di furto e ricettazione per i dieci imputati.

I colpi, messi a segno a Piacenza, Lodi, Pavia e Parma, erano destinati ad obiettivi importanti. Ad essere prese di mira erano quasi esclusivamente ville, appartamenti o ditte dove i ladri erano sicuri di trovare oggetti di grande valore, con le porte aperte spesso con l’aiuto del cosiddetto grimaldello bulgaro, capace di non lasciare segni di effrazione.

TUTTI I DETTAGLI SU LIBERTÀ IN EDICOLA

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE