Piacenza

Banda del grimaldello bulgaro, l’accusa chiede fino a 14 anni

22 luglio 2015

grimaldello bulgaro (3)-800

Pugno di ferro da parte dell’accusa per i presunti componenti della banda del grimaldello bulgaro, ritenuti responsabili di una lunga serie di furti non solo nella nostra provincia. Questa mattina in tribunale per i 13 imputati che hanno chiesto il rito abbreviato (quindi con la pena scontata di un terzo), il pubblico ministero Michela Versini ha chiesto pene variabili da uno a 14 anni di reclusione. Le accuse, a vario titolo, vanno dall’associazione a delinquere finalizzata al furto fino alla ricettazione, passando per qualche episodio di spaccio di droga. Tredici gli imputati che per l’accusa erano i componenti di questa presunta banda specializzata in furti, per loro richiesta di circa sessanta anni complessivi di pena.

Il processo è stato rinviato al prossimo 23 settembre per le arringhe della difesa. La cosiddetta banda del grimaldello bulgaro era stata individuata dai carabinieri del Nucleo operativo del Reparto operativo lo scorso anno. Per i presunti componenti della gang erano scattati 8 arresti e 19 denunce. Una ventina i colpi messi a segno, 39 i capi d’imputazione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE