Crisi, a rischio i punti vendita Mercatone Uno. Coinvolti 100 dipendenti

22 Gennaio 2015

Mercatone Uno

Stato di agitazione al Mercatone di Rottofreno e Fiorenzuola. Le segreterie di Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil hanno chiesto all’azienda emiliana – che conta 79 stabilimenti in tutta Italia e 3.500 dipendenti – un incontro urgente per fare chiarezza sul piano industriale e sulle conseguenze occupazionali per i dipendenti: Mercatone Business ha infatti presentato nei giorni scorsi al Tribunale di Bologna istanza di concordato preventivo. Nel Piacentino sono coinvolti circa un centinaio di lavoratori.

“Dovrà essere presentato un piano di ristrutturazione dei debiti, così da riuscire a scongiurare l’ipotesi del fallimento” ha detto Francesca Benedetti di Cisl.

Il prolungarsi dello sfavorevole ciclo economico continua dunque ad avere ripercussioni negative sullo stock delle imprese attive registrate presso le Camere di Commercio, come riporta la rivista on line “[email protected]”: nel mese di giugno 2014 si rilevano 27.394 unità, 447 in meno rispetto ad un anno prima, con una diminuzione dell’1,6%.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà