CarboNext, Gazzolo: “Regione a fianco di Provincia e Comuni”

04 Marzo 2015

Il cementificio Buzzi Unicem di Vernasca

Il cementificio Buzzi Unicem di Vernasca

“La Regione sarà al fianco di Provincia di Piacenza e Comuni, attraverso l’Azienda Sanitaria ed Arpa, nel garantire il supporto sia nell’analisi della documentazione prodotta dall’impresa Buzzi Unicem, sia nella metodologia da applicare per il suo esame”.

Così l’assessore regionale all’ambiente Paola Gazzolo interviene – su richiesta degli amministratori locali – nel dibattito relativo alla richiesta di utilizzo del combustibile Carbonext nel cementificio di Vernasca.

“Né l’Unione Europea né lo Stato Italiano hanno codificato o regolamento la Valutazione di Impatto Sanitario (VIS) – prosegue Gazzolo -, ma in Emilia-Romagna non siamo all’anno zero nella considerazione del tema della salute nelle procedure di VIA: dal 2007 la Regione ha messo a punto specifici progetti per approfondire lo studio della componente salute anche nell’ambito delle Valutazioni di Impatto Ambientale”.

“Nella valutazione del progetto – continua l’assessore -, la Conferenza dei Servizi potrà fare riferimento agli strumenti messi a punto grazie alle sperimentazioni già concluse e a quelle tutt’ora in corso su scala regionale”.

Tra questi la Gazzolo cita gli strumenti, elaborati con il progetto VISpa, a disposizione delle Ausl per raccogliere in modo sintetico le informazioni sulle relazioni tra uno specifico intervento e la salute, identificare i temi principali su cui concentrare la valutazione e garantire la piena integrazione delle conoscenze disponibili.

“Apprezzo quindi la scelta della Provincia di sottoporre la domanda dell’impresa Buzzi Unicem alla procedura di Valutazione di Impatto Ambientale – conclude Gazzolo -. Lo svolgimento rigoroso della V.I.A., che comprende la risposta alle tematiche poste dai cittadini e dalle Istituzioni con le loro osservazioni, è lo strumento d’eccellenza per raggiungere l’obiettivo di tutelare la salute e garantire la qualità ambientale, analizzando gli impatti diretti e indiretti di un progetto sia sull’uomo che sull’ecosistema”.

La minoranza del comune di Vernasca: “Nessuna risposta dal Comune”

© Copyright 2021 Editoriale Libertà