Il Piccolo Roma ha servito l’ultimo menu. Venerdì incontro per l’hotel

03 Giugno 2015

prati piccolo roma

Il Piccolo Roma ha servito l’antipasto più amaro, chiudendo i battenti ieri sera dopo 19 anni. La fine dell’attività del ristorante di via Cittadella, infatti, anticipa di qualche settimana l’addio della famiglia Prati al Grande Albergo Roma, che cesseranno con la gestione il 30 giugno.
Il futuro dovrebbe prevedere l’ingresso nella struttura di un nuovo gestore (si parla insistentemente di una famiglia che gestisce già altri hotel di lusso in Emilia Romagna), ma sul destino dei locali e del personale per il momento non c’è ancora alcuna certezza. Qualche elemento in più dovrebbe arrivare venerdì nella riunione prevista in municipio tra amministrazione, proprietà e sindacati di categoria.
“So solo che noi termineremo a fine mese – spiega Piero Prati – e posso dire che in questo periodo io e mia sorella Elena abbiamo ricevuto tantissime attestazioni si stima e affetto, che ci hanno commosso e riempito di orgoglio. La chiusura del ristorante è stato il primo passo, ci ha fatto molto piacere sapere che tanti piacentini sono venuti nelle ultime settimane perché volevano cenare al Piccolo Roma almeno una volta prima che chiudesse”.
Tanti concittadini, ma anche moltissimi vip: “Abbiamo sempre trattato tutti allo stesso modo, con professionalità e garbo. Ci sono figure che ricordo con estremo piacere, come il maestro Riccardo Muti e gli attori Leo Gullotta e Paolo Poli, più di semplici clienti. Voglio però rivolgere un saluto particolare alla signora Philips, che appresa la notizia da liberta.it mi ha scritto una toccante lettera a mano. Le dico di non preoccuparsi: io e mia sorella non sappiamo cosa ci riserverà il futuro, ma staremo senza dubbio bene. E  l’attività del Roma proseguirà sicuramente”.

piccolo roma

© Copyright 2021 Editoriale Libertà