Agente fuori servizio salva due commessi aggrediti da un ladro e lo arresta

22 Febbraio 2016

foto 1 (21)-1000

E’ entrato in un negozio sul corso Vittorio Emanuele a Piacenza, si è diretto nel camerino per provare un maglione e poi ha cercato di uscire con il capo ancora indossato. Un gesto che non è passato inosservato ai commessi che hanno tentato di fermare subito l’uomo, un albanese di 31 anni, già resosi responsabile due mesi fa di un furto di capi d’abbigliamento compiuto nello stesso negozio. Questa volta il ladro, vistosi scoperto, ha reagito male colpendo con calci e pugni i due dipendenti che lo avevano bloccato fino a buttare a terra una commessa. All’uomo però è andata male perché proprio in quel momento davanti all’attività commerciale stava passando un poliziotto fuori servizio che è subito intervenuto immobilizzando il malvivente e chiamando i rinforzi dei colleghi delle volanti. L’albanese è stato arrestato con l’accusa di rapina impropria. I due lavoratori del negozio sono stati portati al pronto soccorso per le cure del caso.

Il poliziotto fuori servizio, l’agente scelto Carlo Liggia, è stato elogiato per il gesto compiuto. L’albanese 31enne responsabile della rapina impropria, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate è stato condannato a un anno e sei mesi di reclusione con 300 euro di multa.

foto 3 (11)-1000

© Copyright 2021 Editoriale Libertà