Mercatone, il 43enne in carcere: “Avrei guadagnato 4mila euro”

27 Aprile 2016

Sparatoria Portavalori MercatoneUno

“Il colpo mi era stato proposto una settimana fa, il giorno prima dell’assalto al portavalori abbiamo fatto un sopralluogo. Avrei guadagnato 4mila euro”. E’ quanto ha riferito al sostituto procuratore Antonio Colonna e al gip Giuseppe Bersani, il 43enne di Binasco in carcere con le accuse di tentato omicidio, rapina e porto abusivo di arma per l’assalto al Mercatone Uno di Rottofreno in cui è rimasta gravemente ferita una guardia giurata. A raccontare i particolari è l’avvocato difensore Andrea Bazzani.

Come riferito ieri, l’uomo ha dichiarato di non aver sparato alla guardia giurata. Il 43enne ha anche aggiunto che aveva conosciuto il complice negli ambienti della droga. In base alle indagini dei carabinieri non è escluso che qualcuno possa aver accompagnato i due sul luogo dell’assalto.

TUTTI I DETTAGLI IN EDICOLA OGGI CON IL QUOTIDIANO LIBERTA’

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà