Novate, detenuti in rivolta inneggiando all’Isis. Danni ingenti

08 Maggio 2016

IMG_5334-0.JPG

Rivolta questo pomeriggio in una sezione del carcere di Piacenza, quella dove sono ospitati i detenuti più facinorosi.

Una decina di stranieri ha rotto di tutto, protestando contro la situazione del sistema carcerario: televisori, letti, rubinetti, termosifoni sono stati devastati. I danni ammontano ad almeno ventimila euro. Il personale è intervenuto in assetto anti sommossa e grazie alla professionalità della polizia penitenziaria non è stato necessario utilizzare la forza, ma al termine di una serrata trattativa la situazione è tornata alla normalità.

Pare che alcuni dei rivoltosi inneggiassero ad Allah e all’Isis. Saranno tutti denunciati per i disordini creati.

“La vigilanza dinamica, il cosiddetto regime aperto, è un sistema fallimentare e oggi ne abbiamo avuto la riprova”, denunciano i sindacati della polizia penitenziaria Osapp, Sappe e Uspp.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà