Provincia

Riti satanici a Roncovero, parla l’esorcista: “Il diavolo c’è, vuole passare inosservato”

20 agosto 2016

IMG_5914.PNG

“Guardi, il diavolo c’è ma tenta di passare inosservato per far credere di non esistere. In realtà si scoprono diverse situazioni che sono segno della sua presenza. I riti satanici nella chiesa abbandonata a Roncovero di Bettola stanno qui a dimostarlo”.

Per l’esorcista diocesano padre Achille Taborelli le pratiche sataniste non sono mai “ragazzate”: sono manifestazioni del demonio che possono poi sfociare in episodi più seri. «Ci sono stati anche dei morti, non dimentichiamolo» ricorda. Ottantacinque anni, scalabriniano, è esorcista diocesano da cinque anni.

L’APPROFONDIMENTO OGGI SU LIBERTA’

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia Val Nure

NOTIZIE CORRELATE