Piacenza

Arresto poliziotti, stop ai domiciliari: Anastasio portato in carcere

12 settembre 2016

20160911-195631.jpg

L’ex capo della Narcotici della Questura di Piacenza Claudio Anastasio l’altro giorno ha lasciato gli arresti domiciliari per essere trasferito nel carcere di San Vittore a Milano. Era stato condannato a 15 anni di pena il 5 marzo del 2015 dalla Corte d’Appello di Bologna. L’avvocato Roberto D’Errico, difensore dell’ex poliziotto, aveva ricorso in Cassazione. Il ricorso però è stato rigettato dalla massima Corte l’8 settembre 2016, e la sentenza della Corte d’appello di Bologna è diventata immediatamente esecutiva. I carabinieri si sono quindi presentati presso l’abitazione di Anastasio, e lo hanno accompagnato nel carcere milanese, dove sconterà la condanna. Anastasio era stato arrestato nell’ambito della maxi inchiesta dei carabinieri dell’aprile 2013 ed era accusato di diversi episodi tra cui spaccio di stupefacenti, falso in atti pubblici e favoreggiamento della prostituzione.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE