Piacenza

Minori non accompagnati, il Consolato albanese diffida il Comune

9 dicembre 2016

“Impedire che con atti illegittimi venga violata la persona, la libertà e la dignità della Console Generale della Repubblica di Albania, in totale spregio al suo status che il Paese ospitante è obbligato a tutelare”: è la richiesta – fatte alle prefetture e alle Questure di Piacenza e Milano – che si legge nella “diffida” inviata da uno studio di avvocati milanese al sindaco Paolo Dosi e all’assessore Stefano Cugini, su incarico del Consolato albanese, ultimo atto della delicata situazione dei minori non accompagnati albanesi accolti in massa a Piacenza.

Nella lettera, viene anche chiesto al sindaco Dosi il rispetto della Convenzione di Vienna, “che stabilisce l’inviolabilità delle stanze consolari”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE