Ruppe quattro dita alla moglie, condannato a due anni e sei mesi

08 Febbraio 2017

Un marocchino di 50 anni è stato condannato a due anni e sei mesi di reclusione dal presidente del Tribunale Italo Ghitti per maltrattamenti, minacce e violenze alle moglie, alla quale è stato anche accordato un primo risarcimento danni di diecimila euro. Secondo le accuse, l’uomo l’avrebbe picchiata più volte nel corso degli ultimi anni, addirittura nel corso di una lite con la donna le avrebbe chiuso una mano in una porta rompendole 4 dita.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà