Alberi accatastati e rami pericolosi: la denuncia dei frequentatori

25 Febbraio 2017

Un polmone verde di 150mila metri quadrati di verde alla periferia della città. Il parco più importante di Piacenza dove correre, portare gli amici a 4 zampe, giocare a bocce e sfidarsi a carte. Parliamo del parco Papa Giovanni Paolo II, meglio conosciuto come parco della Galleana. Una vasta area, dalle mille potenzialità, che sorge nell’omonimo quartiere e confina con la Besurica. Eppure residenti e frequentatori non sono soddisfatti: “Buona parte dell’area appare trascurata con alberi accatastati e in alcuni tratti pericolanti e pericolosi per i bambini – spiegano alle telecamere di Telelibertà. Sembra un posto abbandonato”. Il consigliere comunale di Forza Italia Lucia Girometta si è fatta carico delle lamentele presentando un’interrogazione.
Critiche sono piovute anche sull’area di sgambamento per cani, ritenuta dai padroni troppo piccola. “Ci portiamo le sedie da casa – hanno spiegato – per ovviare al problema della presenza di due sole panchine e ci siamo visti costretti a rattoppare la recinzione bucata dai vandali. Ma cosa ancora più importante, nel periodo estivo l’acqua della fontanella resta chiusa”.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà