Ponte Trebbia, l’assessore Donini: “Fermate intermedie del treno”

29 Marzo 2017

Parte dei 40mila pendolari che ogni giorno attraversano il ponte sul Trebbia potrebbero ottenere come alternativa, nuove fermate intermedie del treno, quando scatterà lo stop al traffico sullo storico manufatto. Questo è l’obiettivo dichiarato dall’assessore regionale Raffaele Donini, oggi, mercoledì 29 marzo, in Provincia, dopo le sollecitazioni del sindaco di Rottofreno, Raffaele Veneziani, il quale ha annunciato anche nuove forme di contributo per coloro che avranno un danno economico causato dalla chiusura del viadotto. Intanto, come annunciato da Donini, la proposta di un’Agenzia unica di trasporto per tutta la regione è stata ritirata dalla giunta di viale Aldo Moro a Bologna ma si ragiona per un possibile accorpamento delle agenzie di Parma e Piacenza. Molte le perplessità emerse sul progetto. E dal sindacato, l’appello a maggiore sicurezza per autisti e controllori.

© Copyright 2022 Editoriale Libertà