Un anno di minacce

“Ti stupro, ti lancio l’acido in faccia, ti ammazzo”: arrestato stalker che perseguitava on line una piacentina

3 agosto 2017

Non si erano mai visti di persona, ma lui era riuscito comunque a rovinarle la vita. Per questo è finito in manette con l’accusa di stalking.
Un 29enne di Vicenza aveva preso di mira una manager piacentina di 35 anni: tutto era partito con uno scambio di opinioni on line nel marzo del 2016, a cui era seguita una vera e propria persecuzione, con insulti e minacce, anche di morte. “Ti stupro, ti tiro una secchiata di acido in faccia, ti ammazzo“: queste alcune delle frasi che la vittima si è vista arrivare sulla propria casella personale.

L’uomo aveva creato 11 profili Facebook differenti, ma tutti riconducili a lui, da cui partivano attacchi violentissimi alla donna e al compagno. Non solo: il vicentino aveva scaricato alcune foto della piacentina con le quali aveva creato un finto profilo su un sito di incontri erotici.
Anche le sedi della azienda per cui la piacentina lavora hanno ricevuto messaggi, anche a sfondo sessuale, che gettavano discredito sulla manager.

Il vicentino è finito in carcere per stalking, a seguito delle indagini della polizia postale di Piacenza, come hanno spiegato  Sovrintendente Capo Pietro Vincini e il sostituto procuratore Antonio Colonna.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE