Aria pessima

Polveri sottili ancora oltre i limiti in via Giordani. Da inizio anno 42 sforamenti

11 ottobre 2017

Un’altra giornata di sole si traduce in un nuovo sforamento per le polveri sottili nell’aria. Il bel tempo che, soprattutto il pomeriggio, ci fa sentire ancora un po’ come in estate, ha come rovescio della medaglia la pessima qualità dell’aria che respiriamo perché si unisce allo smog provocato dal traffico, tornato a pieno regime. Ieri, martedì 10 ottobre, la centralina di via Giordani a Piacenza ha registrato, per il secondo giorno consecutivo, valori di pm10 oltre il limite. (69 microgrammi al metro cubo mentre la soglia è di 50). Gli sforamenti del rilevatore posizionato in centro storico a Piacenza salgono così a 42 dall’inizio dell’anno contro i 35 consentiti dalla legge. Cinque sono stati registrati nell’ultima settimana.
A breve sarà anche possibile accendere i riscaldamenti, una situazione che potrebbe peggiorare ulteriormente la qualità dell’aria.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE