Allarme inquinamento

Ottavo giorno consecutivo di smog fuori limite, l’aria di Piacenza è la peggiore in regione. Oggi in città fermi anche i veicoli diesel Euro 4

17 ottobre 2017

Otto sforamenti consecutivi, 11 negli ultimi 14 giorni. L’aria di Piacenza è, dati alla mano, la peggiore di tutta la regione. In nessuna delle altre città dell’Emilia Romagna, infatti, nelle ultime due settimane si è registrato un così alto livello di smog, con le polveri fini che nel corso del 2017 sono state fuori legge già in 48 occasioni, contro i 35 consentiti.
Ieri la centralina di Arpae sullo Stradone Farnese ha segnato quota 60 microgrammi di Pm10 per metro cubo, nettamente sopra il limite di 50.

Una situazione allarmante, tanto che oggi sono scattate a Piacenza le misure emergenziali previste dal protocollo regionale per la qualità dell’aria in caso di quattro sforamenti consecutivi: divieto di circolazione esteso anche ai veicoli diesel Euro 4 tenendo conto che normalmente, nella cerchia cittadina dal lunedì al venerdì (dalle 8.30 alle 18.30) non possono circolare i veicoli benzina Pre Euro e Euro 1, i diesel Pre Euro, Euro 1, Euro 2 e Euro 3, nonché i ciclomotori e motocicli Pre Euro.

Il totale di giorni fuori legge è purtroppo destinato ad aumentare, a causa del clima (l’alta pressione porta il bel tempo ma tiene lo smog schiacciato a quote basse) e dell’imminente accensione dei riscaldamenti domestici.

I PROVVEDIMENTI DI EMERGENZA
COSA PREVEDE IL PROTOCOLLO PER LA QUALITÀ DELL’ARIA A PIACENZA
IL COMUNICATO DI LEGAMBIENTE PIACENZA


© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE