Clinica Sant'Antonino

Lungodegenza nuova: colori rilassanti e centro all’avanguardia

6 novembre 2017

Una visione che va oltre la cura. Alla medicina si affianca l’umanizzazione del paziente e la presa in carico avviene in un ambiente il più possibile confortevole ed armonioso. E’ questo l’obiettivo del maxi intervento di riqualificazione alla Casa di Cura privata S’Antonino di Piacenza che ha visto il rinnovamento totale di due piani di lungodegenza. Complessivamente 80 posti letto, convenzionati con l’Ausl, dedicati a pazienti che necessitano di riabilitazione post chirurgica o che proseguono il loro percorso assistenziale in lungodegenza. I lavori sono durati 5 mesi. A spiccare, oltre ai materiali di grandissimo livello utilizzati e all’attenzione ai particolari, sono anche i colori, studiati per rendere i reparti accoglienti e rilassanti.

“Il nostro obiettivo – evidenza il professore Mario Sanna, proprietario della struttura – è stato quello di migliorare il comfort alberghiero e riorganizzare il personale creando anche un polo riabilitativo dotato di apparecchiature all’avanguardia per la diagnostica, palestre e aree ricreative. “Si tratta di un intervento importante – spiega il direttore generale di Ausl Piacenza Luca Baldino – che permette di migliorare la qualità della nostra offerta sanitaria provinciale in linea con gli standard previsti dall’accreditamento regionale. Ricordiamo che sul territorio i posti letto sono 1.100 di cui 850 pubblici e 300 privati. Il risultato della casa di cura Sant’Antonino va ben oltre le nostre aspettative”.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE