A Piacenza e provincia

Oltre 300 arresti in dieci mesi: quasi il 50 per cento in più rispetto al 2016

6 novembre 2017

Nei primi mesi del 2017, sono stati più di 300 gli arresti operati dalle forze dell’ordine a Piacenza e provincia. Un dato che emerge dalla banca dati Sdi (sistema di indagine) che comprende le operazioni messe in atto da forze di polizia, carabinieri e guardia di finanza.

Rispetto allo stesso periodo del 2016, il dato riferito agli arresti è aumentato del 44 per cento, quando le manette scattarono per duecentosettanta persone. Droga e rapine sono in testa alla lista dei reati.

Ai Giardini Margherita, dall’inizio del 2017, i carabinieri hanno arrestato quaranta persone per reati legati allo spaccio. Trenta le operazioni antidroga portate a termine dalla polizia con ventisei arresti.
Le rapine sono aumentate del 40 per cento, poche le banche svaligiate ma tanti raid in cui le vittime hanno visto sparire gioielli e orologi di lusso sotto aggressione o minaccia. “Un’altissima percentuale delle rapine finisce con l’arresto” hanno aggiunto il questore Salvatore Arena e il comandante provinciale dei carabinieri Corrado Scattaretico.

Nel solo mese di ottobre, sono stati compiuti 12 arresti, 5 per reati legati agli stupefacenti.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE