Ieri la sentenza

Strozzò la compagna e nascose il corpo in un frigo: condannato a 18 anni a Modena, detenuto a Piacenza

7 novembre 2017

E’ detenuto a Piacenza, al carcere delle Novate, Armando Canò, il 50enne condannato ieri dal tribunale di Modena a 18 anni di reclusione (più altri tre di misura di sicurezza da scontare in una casa lavoro) per aver strozzato la convivente Bernardetta Fella e di averne nascosto il corpo in un frigorifero della cantina.
La sentenza di primo grado, arrivata con il rito abbreviato, lo riconosce colpevole di omicidio e occultamento di cadavere.
L’uomo confessò il delitto (avvenuto nella loro abitazione alla periferia di Modena), la donna nelle settimane precedenti al fatto lo aveva denunciato per le violenze subite.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE