Gioco d’azzardo, oltre 460 milioni spesi nel Piacentino in un anno

01 Dicembre 2017

Oltre 466 milioni di euro spesi nel 2016 nella provincia di Piacenza nel gioco d’azzardo tra slot machine, Gratta&Vinci, Superenalotto, giochi virtuali, Lotto e Bingo. I dati, arrivati dall’agenzia dei Monopoli che fotografano nel dettaglio la mole di gioco nelle singole province dell’Emilia-Romagna, ha indotto gli esponenti del Movimento 5 Stelle Gianluca Sassi e Maria Edera Spadoni, rispettivamente consigliere regionale e portavoce alla Camera, a sollecitare i Comuni della provincia di Piacenza ad approvare e rendere subito operative le delibere no-slot-vlt per limitare orari e fissare distanze dai luoghi sensibili, così come sancito dalla legge regionale.

Impressionanti i dati emersi dall’analisi dei Monopoli, dai quali emerge che mediamente per ogni famiglia piacentina la spesa annuale per il gioco d’azzardo supera i 3500 euro, ovvero quasi 300 euro ogni mese.

“Soldi che – si legge nel loro comunicato -, oltre che andare letteralmente in fumo, rappresentano un danno economico e sociale all’economia reale, al piccolo commercio, ai servizi, ai ristoranti, ai negozi. Se poi a queste perdite aggiungiamo la spesa sanitaria per curare la ludopatia i costi sociali diventano enormi e molto preoccupanti”.

Entrando nel dettaglio delle tipologie di giocate si scopre che in provincia di Piacenza a farla da padrone nell’universo dell’azzardo sono le slot machine e le videolottery che rappresentano il 66% delle giocate totali, con quasi 310 milioni di euro spesi nel 2016. Rilevante anche il gioco online che ha superato i 43 milioni di euro (9,4% del totale). Sulla stessa linea i Gratta&Vinci (38 milioni), Lotto (34,6 milioni) mentre più staccate restano le scommesse sportive (20 milioni), il Bingo (6 milioni) e il Superenalotto (5 milioni).

“Chiediamo anche – si legge ancora nel comunicato – che in Parlamento si approvi al più presto la legge bipartisan per vietare la pubblicità, ferma ormai da 2 anni nonostante il Senato ad ottobre 2015 avesse firmato l’urgenza”.

I DATI DEL GIOCO D’AZZARDO NEL PIACENTINO

© Copyright 2021 Editoriale Libertà