Azzardo: il 40% dei giovanissimi gioca. Indagine su 400 studenti

29 Marzo 2023

Giocano al lotto e alla lotteria, coi gratta e vinci e le scommesse, alle slot e al bingo, ma anche a carte. Hanno dai 14 ai 19 anni. Il 40 per cento dei giovanissimi piacentini gioca: lo fa una volta al mese, ma anche due o tre volte a settimana, in certi casi persino una volta al giorno. È questo il risultato più preoccupante emerso dall’indagine condotta su 400 studenti delle scuole superiori della città e della provincia dall’associazione “La Ricerca” per analizzare quale sia il loro rapporto con il gioco d’azzardo. L’occasione l’ha offerta il convegno organizzato da Ausl e cooperativa L’Arco intitolato “Studenti e gioco d’azzardo. La ricerca e le pratiche” ospitato dalla sala convegni dell’Azienda sanitaria in via Anguissola.

“Nell’anno scolastico 2019-2020 abbiamo fatto un’indagine in 23 classi e otto scuole per capire quale fosse il comportamento dei ragazzi in merito al gioco d’azzardo nei 12 mesi precedenti – spiega la responsabile dell’ufficio statistica e ricerca sociale de “La Ricerca” Valeria Menta -, è emerso che il 40,10 per cento ha giocato d’azzardo, di cui il 14 per cento con giochi online. Infine da segnalare è anche il fatto che tra i minorenni intervistati, il 35 per cento dichiara di giocare o di aver giocato”.

Cosa giochino è presto detto: per il 20 per cento si tratta dei gratta e vinci, ma anche delle scommesse fra amici e sullo sport per il 28 per cento se si considerano i giochi offline. Se invece si considerano quelli online le scommesse sono le preferite dal 12,2 per cento.

© Copyright 2023 Editoriale Libertà