Trenta neodottori

“Giardini poco accessibili a bimbi disabili”: tesi di laurea al Politecnico

24 luglio 2018

Quattordici neodottori in Ingegneria Meccanica e sedici in Architettura: tempo di lauree triennali al Politecnico di Piacenza, dove stamattina, 24 luglio, gli studenti hanno discusso le tesi. Tra gli argomenti trattati, anche l’analisi dei giardini pubblici in città, non del tutto accessibili ai bambini disabili, e un progetto di social housing in centro storico.

Dallo studio sui giardini è emerso che c’è ancora tanto lavoro da fare in merito, soprattutto perché nessuna di queste aree è dotata di rampe per l’accesso delle persone disabili. “Il mio lavoro ha riguardato le barriere architettoniche nei giardinetti pubblici per bambini – ha spiegato Deanna Longoni, autrice della tesi intitolata “Parco giochi e barriere architettoniche nella città di Piacenza – ho svolto personalmente dei sopralluoghi in queste aree mappando tutto grazie all’aiuto del sito del Comune, e sono giunta alla conclusione che le opere eseguite siano abbastanza soddisfacenti ma bisogna fare molto di più”.

Haouye Xu ha invece sviluppato un progetto di social housing “per il centro della città, un alloggio dove potrebbero vivere circa 300 persone, dotato di palestra e biblioteca oltre ad altri servizi per bambini”.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE