Rito abbreviato

Otto condanne per la banda di “Dracula”, più di sei anni al capo

15 novembre 2018

Otto condanne e pene in alcuni casi superiori ai sei anni. Questa la sentenza, pronunciata dal giudice Luca Milani, al termine del processo celebrato con rito abbreviato per i componenti della banda di scassinatori guidata da “Dracula”, albanese di 33 anni considerato il mago delle casseforti e condannato a sei anni e 4 mesi. Alla gang era contestata una quindicina di furti commessi nell’estate del 2016 in abitazioni tra bassa Valnure, bassa Valtrebbia e Bresciano, colpi che avevano fruttato un milione di euro di bottino.
I furti si erano concentrati soprattutto nella zona di Podenzano, San Polo, Verano, Turro, Pontenure e Piacenza. Entravano in azione intorno alle 21,30 quando iniziava a fare buio. Guanti, passamontagna, tute nere, raggiungevano le abitazioni attraverso i campi, talvolta camminando anche per un paio di chilometri. Colpivano, quasi sempre in case lasciate incustodite, fuggivano sempre attraverso i campi e quindi raggiungevano la base in una cascina ai Casoni di Gariga.

TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca

NOTIZIE CORRELATE