Base a Podenzano

Colpi in appartamenti, sgominata banda di ladri: otto arresti e due ricercati. Bottino da un milione

15 marzo 2018

Una pericolosa banda specializzata in furti in appartamento composta da cinque albanesi, due piacentini e un romeno, è stata sgominata grazie a una indagine condotta da carabinieri dell’aliquota della Compagnia di Piacenza. Altri due albanesi sono ricercati all’estero.

Un milione di euro il bottino complessivo – fatto di gioielli, monili, quadri, contanti, materiale elettronico e pellicce – frutto di 15 colpi, al momento contestati, compiuti da giugno a dicembre 2016 e nel gennaio 2017, concentrati soprattutto nella zona di Podenzano e in città.

I banditi utilizzavano come base una cascina nella zona di Podenzano di proprietà di un piacentino che ricopriva il ruolo di basista. Nella casa veniva portata la refurtiva subito dopo i colpi prima di essere smistata verso Milano. I banditi, due piacentini di 56 e 66 anni e gli stranieri di età compresa tra i 20 e 41 anni, il cui capo si faceva chiamare Dracula, erano tutti pregiudicati e sarebbero coinvolti anche in giri di spaccio di cocaina e prostituzione.

Dieci le ordinanze di custodia cautelare emesse: sei persone sono in carcere, due ai domiciliari e due risultano ricercati. Le accuse vanno da associazione a delinquere a sfruttamento della prostituzione, spaccio di cocaina e furti.  L’operazione è stata denominata “Ghost” in quanto è stata molto complessa l’individuazione della banda che agiva indisturbata e con sistemi sofisticati.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Val Nure

NOTIZIE CORRELATE