Idea del presidente

Fondazione di Piacenza e Vigevano: erogazioni per oltre 4 milioni, nel 2019 il “mese della bontà”

18 dicembre 2018

E’ tempo di bilanci per la Fondazione di Piacenza e Vigevano che conferma un patrimonio da 360 milioni di euro e oltre 4 milioni di euro di erogazioni. Questo pomeriggio, 18 dicembre, presso l’auditorium di via Sant’Eufemia si è tenuta l’assemblea di fine anno e il tradizionale appuntamento con la “Festa Natalizia” scandito da un concerto jazz. Il presidente Massimo Toscani non ha alcun dubbio nel sottolineare che il fiore all’occhiello che ha caratterizzato il 2018 è stato il taglio del nastro dell’Emporio Solidale che sarà attivo da marzo 2019. Molto importante anche la mostra sul Guercino che ha riscosso grande successo e quella appena inaugurata a Palazzo Farnese dedicata ad Annibale. Passando per “l’ingresso” in Crèdit Agricole Cariparma con 70 milioni di euro. Il 2019 non sarà da meno con la fine dei lavori di ristrutturazione di palazzo Ex Enel e il rilancio della Galleria Ricci Oddi. Toscani ha lanciato un’idea particolare che vorrebbe concretizzare proprio l’anno prossimo: “Mi piacerebbe istituire il mese della bontà, per recuperare le buone azioni. Un’attitudine che nel tempo si è persa”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE