Era atteso a Il Cairo

Dopo le accuse di terrorismo, sparito il 23enne residente in via Mischi

1 febbraio 2019

Ahmed El Battawi, il facchino egiziano di 23 anni espulso dall’Italia perché ritenuto un fiancheggiatore dei terroristi islamici, è sparito nel nulla. Da otto giorni la sua famiglia non ha più notizie di lui. Il padre Ibrahim lo ha atteso per ore all’aeroporto del Cairo la notte tra il 24 e il 25 gennaio scorsi quando è stato rimpatriato. Lo ha anche intravisto allo scalo per pochi secondi prima che alcuni poliziotti egiziani lo portassero via, chissà dove, senza dargli spiegazioni. Ora il genitore teme il peggio. In queste ore del suo caso si stanno occupando dei legali che hanno fatto ricorso al Tribunale civile di Roma contro l’espulsione e sono stati interessati Amnesty International e un’europarlamentare per capire che fine abbia fatto.

IL SERVIZIO COMPLETO SU LIBERTA’ IN EDICOLA

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE