Dopo il nubifragio

Riaperta la 45, a Bobbio è conta dei danni.Pasquali: “Situazione drammatica”

4 luglio 2019

Il temporale accompagnato da forti venti e da grandine che ieri ha colpito l’intera provincia di Piacenza, presenta il conto con diverse strade che portano i segni dell’ennesimo fenomeno breve, ma di grande intensità. E’ stata soprattutto la Valtrebbia ad essere maggiormente colpita e oggi, giovedì 4 luglio, in mattinata, la Statale 45 risulta chiusa al transito in entrambe le direzioni, a Bobbio. Ieri, nei pressi di San Salvatore, un grosso masso è precipitato sulla carreggiata ma non ha fortunatamente provocato danni o feriti. Per tutta la mattinata, la Statale 45 è stata chiusa al transito dei mezzi per le verifiche e gli interventi di messa in sicurezza operati dai tecnici di Anas. Dalle 13.30, la strada è stata riaperta al traffico.

In queste ore però, a Bobbio, è in corso la conta dei danni, particolarmente ingenti, come spiegato dal sindaco Roberto Pasquali: “Siamo stati costretti alla riapertura della vecchia strada di Carana dove, alle 23.30, un grosso albero è caduto lungo la carreggiata e prontamente rimosso dai vigili del fuoco – ha detto il primo cittadino -. Fortunatamente non ci sono feriti, ma la situazione è drammatica. Mai avevo assistito ad un temporale che provocasse con la sua forza ondate d’acqua in grado di trascinare via porzioni di asfalto dalle strade. Sono parecchie le frane con le quali dobbiamo fare i conti; sono saltati tombini delle fognature e si stanno creando voragini. Ed è particolarmente seria la situazione in cui versa il cimitero”.

© Copyright 2019 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Provincia

NOTIZIE CORRELATE