Convegno alla Filo

“Nei misteri del cosmo”, Lucio Rossi del Cern ricorda Edoardo Amaldi

30 novembre 2019

“Nei misteri del cosmo. Onde, particelle e pianeti di altre stelle” è il titolo del convegno che nel pomeriggio di sabato 30 novembre ha affascinato la platea di un affollato teatro dei filodrammatici, accorsa per ascoltare illustri relatori – da Lucio Rossi del Cern di Ginevra a Giovanni Caprara, presidente dell’Unione giornalisti italiani scientifici, oltre a fisici e astrofisici che hanno spaziato dall’inifinitamente piccolo all’infinitamente grande.

Un convegno importante per Piacenza, soprattutto in considerazione del fatto che il Piacentino è stato terra di menti eccelse nel campo della fisica, una delle quali è stata ricordata nella ricorrenza dei trent’anni dalla sua morte: Edoardo Amaldi, personalità internazionale decisiva per lo sviluppo della scienza in Europa.

“La fisica – ha spiegato il piacentino Lucio Rossi, capo Progetto High Luminosity LHC al CERN e docente di Fisica sperimentale all’Università degli Studi di Milano – si fonda su idee, intuizioni e ricerca, ma non solo. Servono anche lavoro, opere e investimenti. Senza dimenticare il ruolo fondamentale della collaborazione tra i Paesi, che in Europa si concretizza nel Cern, anche questa una creatura di Amaldi”.

Lucio Rossi ha anche ripercorsi i traguardi e la vita del grande scienziato, e raccontato le attività dell’Associazione a lui dedicata.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE