Dopo l'incidente di ieri

Ripreso il traffico sui due binari. Ipotesi apertura fascicolo della Procura

11 dicembre 2019

E’ stato ripristinato anche il secondo binario, nel primo pomeriggio di mercoledì 11 dicembre, nella tratta tra Piacenza e Codogno, dove nel pomeriggio del giorno prima si era verificato un incidente ferroviario. Un treno merci estero aveva perso un carrello ruote che era andato a sbattere contro un convoglio pendolari fermo, in attesa di entrare in stazione a Piacenza. Limitati i danni ai mezzi, ma è stato necessario procedere con una accurata verifica e ripristino dell’infrastruttura. Operazione che è andata avanti tutta la notte e alle sei della mattina il traffico è ripreso a senso alternato su un solo binario. Nel frattempo le Ferrovie dello Stato avevano riprogrammato i servizi con 4 treni all’ora e messo a disposizione 6 bus da Piacenza a Codogno per i servizi sostitutivi. Per tutta la notte e la mattinata circa 60 tecnici, tra personale di Rete Ferroviaria Italiana e ditte appaltatrici, hanno lavorato per la riattivazione del traffico ferroviario. La circolazione è ritornata quindi su due binari, e il traffico è sta tornando alla normalità.

Intanto si è mossa anche la Procura di Piacenza, che è in attesa degli atti dei rilievi della Polfer. Potrebbe essere aperto fascicolo per accertare eventuali responsabilità. L’Ipotesi di reato è quella prevista dall’articolo 450 del codice penale e relativa al pericolo di disastro ferroviario.

La linea dell’alta velocità, non è stata interessata dall’incidente, ed ha continuato a funzionare regolarmente.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE