Ipotesi errore umano

Scontro tra convogli, indagati i due macchinisti del treno merci

13 dicembre 2019

Ci sono due indagati per l’incidente ferroviario avvenuto il pomeriggio del 10 dicembre alle porte della stazione di Piacenza, sul ponte per San Rocco, dove un treno merci ha perso un carrello ruote che è finito contro al treno regionale, provocando quattro feriti lievi e danni.
La Procura della Repubblica di Piacenza ha iscritto i due macchinisti della locomotiva del merci nel registro degli indagati per l’articolo 450 del codice penale, previsto per chi “con colpa fa sorgere il pericolo di un disastro ferroviario”.
Nel frattempo proseguono gli accertamenti della Polfer di Piacenza per stabilire le cause dell’incidente: l’ipotesi più accreditata, al momento, sarebbe quella di un errore umano rispetto a un guasto o a un danno strutturale.

LAVORI DI RIPRISTINO COMPLETATI
Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) ha comunicato che sono stati ultimati nella notte anche gli ultimi interventi di ripristino dell’infrastruttura fra Piacenza e Piacenza Ovest, sulla linea convenzionale Piacenza-Milano, necessari dopo lo svio di un carro merci estero avvenuto nel tardo pomeriggio del 10 dicembre.
Regolari pertanto, dall’avvio del servizio di questa mattina, i treni regionali con origine Milano e destinazione finale Piacenza e viceversa, prima limitati a Codogno e affiancati da un servizio di autobus sostitutivi.
Sessanta le persone, fra tecnici di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) e ditte appaltatrici impegnate nei lavori.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE