Via Gorra a Piacenza

“Troppa tristezza con le slot”: al bar Terzo Tempo torna il flipper

31 gennaio 2020

Ritorno al passato per il bar Terzo Tempo di via Gorra a Piacenza, dove un flipper anni Novanta ha rimpiazzato le slot machine. Il titolare Maurizio Piredda, esausto dagli atteggiamenti di molti clienti, ha preferito rinunciare a “qualche migliaio di euro all’anno d’incasso derivato dalle macchinette” per fare spazio al “vecchio” biliardino elettrico ormai sempre più raro negli esercizi pubblici. “Non sopportavo più gli effetti tragici dei dispositivi, alla base di troppa tristezza e frustrazione per le persone. Così ho voluto reintrodurre un gioco divertente e alla portata di tutti, che sicuramente non fa rimpiangere la spesa di uno o due euro”. Si tratta del flipper, per l’appunto, che è stato installato fra i tavoli del bar, aprendo una finestra sul tempo davvero nostalgica per i tanti over 40 che da giovani trascorrevano interi pomeriggi a colpire la biglia d’acciaio con le palette. “Anch’io, quando ero un bambino – ricorda Piredda -, passavo le giornate davanti al biliardino elettrico, provando una gioia incredibile”. Una felicità che il proprietario del locale di via Gorra vuole ritrasmettere ai giovani d’oggi (e non solo), in aperta contrapposizione al gioco d’azzardo.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE