Furto e ricettazione

Klimt ritrovato, tre indagati. Nuova pista piacentina

1 febbraio 2020

Arrivano importanti novità dalle indagini sul furto e sul ritrovamento del “Ritratto di Signora” di Gustav Klimt, l’opera sottratta dalla galleria Ricci Oddi 23 anni fa e ricomparsa in una botola del giardino della galleria stessa, il 10 dicembre scorso. Poco più di un mese dopo, i tre periti nominati dalla procura per le analisi, hanno decretato l’originalità del dipinto.
In seguito alle indagini degli inquirenti tre persone sono state iscritte nel registro degli indagati, una per furto e due per ricettazione. Solo una ha ricevuto l’avviso di garanzia per consentire, come prevede la legge, la perquisizione o il sequestro di documenti.

Sulla vicenda vige il massimo riserbo ma si tratterebbe di una nuova pista piacentina. Tra i filoni di indagine c’è anche quella che riguarda i due uomini che hanno scritto una lettera a Libertà autoaccusandosi del colpo.

L’attività di indagine prosegue e nei giorni scorsi i carabinieri del Ris avevano effettuato un nuovo sopralluogo alla galleria Ricci Oddi alla ricerca di nuove tracce.

 

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

categorie: Cronaca Piacenza

NOTIZIE CORRELATE