Alta Val Tidone

Naso e bocca sanguinanti, task force salva il cane Ares. Tra le ipotesi c’è l’avvelenamento

1 febbraio 2020

Si è mobilitata una task force di veterinari ed esperti per salvare la vita ad Ares, un cane meticcio di taglia media che non si esclude possa essere stato avvelenato. Il cane è stato notato mentre si aggirava con naso e bocca sanguinanti. Subito sono stati mobilitati una veterinaria e gli operatori del canile di Montebolzone più altri due veterinari e il cane è stato portato in una struttura di Borgonovo. Per un momento si è temuto i peggio perché il cuore del povero cane ha smesso di battere. Poi Ares ha iniziato a riprendersi. Non si sa ancora che cosa abbia provocato il sanguinamento, ma tra le possibili cause non si esclude un avvelenamento.

© Copyright 2020 Editoriale Libertà

CATEGORIE: Cronaca Val Tidone

NOTIZIE CORRELATE