Sull’albero di via Gadolini fiori e foto per ricordare Marija e Metodij

05 Febbraio 2020

 

La foto di una compagnia sorridente è stata fissata con del nastro adesivo sull’albero di via Gadolini a Piacenza contro il quale sabato notte si è schiantata la Renaul Clio rossa condotta dal 25enne Metodij Vitanov. Il giovane di origini macedoni ha perso la vita insieme alla cugina 24enne Marija Vitanova che dalla Macedonia era arrivata a Piacenza per visitare i parenti. Ai piedi del tronco, bruciato dalle fiamme divampate dall’auto, si moltiplicano i mazzi di fiori, un modo per ricordare le due giovani vite spezzate. Dalla notte dell’incidente non si è mai fermato il pellegrinaggio di amici e parenti sul luogo dell’incidente.

La comunità ortodossa macedone resta in attesa dei funerali dei ragazzi. Marija, figlia del console generale della Macedonia Stojan Vitanov, verrà rimpatriata nel suo Paese d’origine, mentre Metodij sarà sepolto a Piacenza.

Marija e Metodij si aggiungono al triste elenco delle giovani vittime di incidenti mortali di questo inizio 2020.

 

 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà