Croce Rossa, Guidotti resta presidente: “Vogliamo una seconda sede operativa”

17 Febbraio 2020


Alessandro Guidotti è stato confermato alla guida della Croce Rossa di Piacenza per il secondo mandato. Guidotti, 52 anni, sposato e padre di due figli, è volontario della Croce Rossa dal 1988 e prima di diventare presidente è stato commissario per due anni.

Lo spoglio delle schede è terminato nella serata di domenica 16 febbraio.
L’avvocato Guidotti era candidato unico e al voto si sono recati un quarto degli aventi diritto che hanno confermato nel consiglio direttivo anche i consiglieri Pilade Cortellazzi (vicepresidente uscente), e Angelo Zanellotti (coordinatore della sede di Farini). La new entry è Rossana Vernizzi, responsabile del Centro di Ascolto della Cri (subentra a Lydia Ansaldi che resta volontaria).
Nel consiglio è stata riconfermata Ammy Ruiz come rappresentante dei giovani volontari di età compresa tra 18 e 28 anni.
“Sono soddisfatto per la riconferma – ha dichiarato Guidotti – la lista era unica e c’è stata comunque partecipazione al voto, questo significa che i volontari sono molto legati alla vita dell’associazione. La priorità del mandato sarà avere una seconda sede operativa perché gli spazi non bastano più per i nostri mezzi e le attività di formazione che sono in costante crescita. La sede di viale Malta verrà ristrutturata, quella nuova sarà autofinanziata e quindi non graverà sulla collettività. Ci sono stati già contatti con le istituzioni e abbiamo diverse idee”. Idee che al momento restano top secret.
L’esito del voto verrà ufficializzato nei prossimi giorni dalla Regione, in seguito verranno conferiti gli incarichi.

© Copyright 2021 Editoriale Libertà