Si finge un gentleman inglese e tenta di rifilare ai negozianti soldi falsi

18 Febbraio 2020

Tentato spaccio di soldi falsi in due negozi di Fiorenzuola, dove sabato scorso sono state segnalate un paio di tentate truffe ai danni di due commercianti. Un uomo con fare distinto, che parlava solamente in inglese, è entrato in un negozio dimostrando l’intenzione di fare acquisti, ma al momento di pagare ha aperto il portafogli (che conteneva solamente due banconote, una da 200 e l’altra da 500 euro) davanti alla negoziante, chiedendole esplicitamente di prelevare la somma dovuta.

La titolare del negozio, notando che si trattava di soldi falsi, ha fatto capire all’uomo che avrebbe accettato solo pagamenti con carta di credito. Il truffatore ha finto di non capire, per poi avvicinandosi all’uscita del negozio riferendo che sarebbe andato in albergo a prelevare la carta: in questo modo sarebbe tornato per pagare i suoi acquisti. Tuttavia, una volta uscito dal negozio, l’uomo non si è più fatto vedere. La scena si è ripetuta poco dopo, questa volta in un negozio di articoli per bambini. Pare che il truffatore avesse tre complici, un uomo e due donne, ad attenderlo all’esterno. La notizia è subito rimbalzata in tutta la Val d’Arda, mettendo in allerta i commercianti.

TUTTI I DETTAGLI SUL QUOTIDIANO LIBERTÀ IN EDICOLA 

© Copyright 2021 Editoriale Libertà